La regione di Kysuce ha una superficie di 935 km2. È situata nel nord - ovest della Regione di Žilina e confina con la Polonia a nord e la Repubblica Ceca a ovest.
Il terreno montagnoso di Kysuce è diviso in modo naturale in due aree distinte: la parte occidentale è formata dalle creste della catena montuosa di Javorníky, Turzovské vrchoviny e Moravsko - Sliezské Beskýdy, mentre la parte orientale comprende Kysucké Beskydy, le montagne di Kysuce e Oravské Beskydy. La vetta più alta è Veľká Raca con un'altitudine di 1262 m.

La prima menzione scritta su Kysuce è riportata in un documento del 1244 in cui il re Belo IV. Ha donato Bohumír, figlio di Sebeslav, il territorio situato vicino al confine con la Polonia, il cosiddetto. Kis Zudce. Il territorio di Kysuce storicamente apparteneva alla Curia di Trenčín, poi a quella di Považie e attualmente fa parte della Regione autonoma di Žilina. La regione è divisa nelle province di  Čadca e  Kysucké Nové Mesto. Qui si trovano 4 città e 33 villaggi, dove vivono 126 000 abitanti.

Il territorio di Kysuce offre molte attrazioni naturali, storiche e culturali uniche. Uno dei più grandi beni culturali situati all´aperto – il Museo del villaggio di Kysuce si trova a Vychylovka. 34 oggetti della architettura popolare originale, sparsi nelle foreste, sono esempi di come vivevano i nostri antenati. Il museo organizza regolarmente diversi spettacoli ed eventi culturali per far conoscere ai visitatori le tradizioni degli abitanti di Kysuce. Un'altra attrazione del museo è la ferrovia storica, monumento storico nazionale, uno dei pochi al mondo e contemporaneamente l´unica ferroviaria Switchback in funzione in Europa. Fondata nel 1926 ha una lunghezza totale di 110 km. Serviva per portare il legno e la sua unicità era nel sistema, che permetteva di superare ripide salite su brevi distanze. Attualmente per i visitatori è a disposizione un percorso originale in treno lungo 3,6 km, che passa vicino alle autentiche case di legno. La combinazione dell'ambiente naturale, la ferrovia  e le case in legno ha attirato l´attenzione di registi, per questo proprio qui sono state girate alcune scene del film premiato con Oscar "Želary" e della favola "Pehatý Max a duchovia (Max lentiggine e i fantasmi)" Il resto della ex linea ferroviaria è stato trasformato in una pista ciclistica della lunghezza totale di 26 km, che porta lungo il fiume Bystrica fino al museo situato alla fine della valle di Bystrica – a Krásna nad Kysucou. Nella valle di Bystrica è situata una struttura unica – La torre con orologio della Vecchia Bystrica, il quale indica il tempo più preciso al mondo ed è la più grande statua di legno in Slovacchia.
 
Un'altra mostra del Museo di Kysuce è il castello a Radoli. Il castello è uno dei pochi palazzi rinascimentali rimasti del suo genere in Slovacchia. La Galleria di Kysuce ha  la sua sede nel palazzo a Oščadnica, che è stato costruito nel 1910. La galleria è ben nota per l'organizzazione di mostre nel grande parco che la circonda. A Kysuce si trovano due aree urbane protette – la prima a Klokočková - Do Kršle, la seconda a Kysucké Nové Mesto – Povina Tatári. I turisti possono visitare anche alcune delle tante chiese storiche, come la chiesa neo - gotica a Rakova, la chiesa del barocco classico a Zákopčie, la chiesa del tardo barocco a Skalite o la chiesa barocca a Turzovka. La più famosa è la Chiesa di San Bartolomeo a Čadci costruita nel 1734 in stile barocco, nella quale il quadro dell'altare fu dipinto dal maestro J.B. Klemens. 

Il territorio di Kysuce è associato con uno dei personaggi più importanti della storia slovacca - Juraj Turzo. Il paladino ungherese ha fondato nel 1598 la città Turzovka. Qui i visitatori possono trovare una sala memoriale dedicata allo scrittore slovacco Rudolf Jašík. La città è famosa anche come luogo di pellegrinaggio mariano chiamato Živčáková. Secondo la testimonianza, il primo giorno del mese di giugno 1958, in questo punto apparve la Santa Vergine Maria. Da allora si ritiene che l´acqua, che sorge dalla cima della collina ha poteri curativi miracolosi.
Il territorio di Kysuce merita una visita da parte degli amanti degli sport invernali. Per via delle condizioni climatiche e della copertura nevosa periodica, la regione offre grandi opportunità per lo sci alpino e lo sci di fondo. Una delle più famose località sciistiche in Slovacchia si trova a Oščadnica - Veľká Rača ed offre due seggiovie e delle piste regolarmente mantenute della lunghezza di 14 km. Nel villaggio di Makov inizia il percorso sciistico Beskydsko-Javornická. La pista di fondo consiste da 14 parti, distinte ma correlate, con una lunghezza totale di oltre 100 chilometri, le quali durante il periodo invernale sono regolarmente mantenute. 

Per gli appassionati di ciclismo e turismo il migliore periodo per visitare la regione è quello estivo. I turisti possono passeggiare nelle fitte foreste, creste e godere di una splendida vista panoramica sui suggestivi paesaggi e borghi romantici. Grazie alla bellezza naturale e al gran numero di insediamenti di montagna, nel 1984 due terzi del territorio di Kysuce è stato dichiarato come area protetta. Le tre riserve naturali nazionali occupano la parte superiore di Veľká Ráča, Veľký Javorník e Malá Poloma. Le riserve sono state costituite per proteggere le foreste di abeti e faggi.



Bottom navigation


Sekcie


Jazykové verzie webstránky