Turiec si estende su una superficie di 1.129 km2 tra le valli dei fiumi Váh e Turiec. È situato nella parte centrale della Slovacchia del nord-ovest ed è circondato dalle creste della Malá a Veľká Fatra (Grande e Piccola Fatra), Kremnické vrhy e la catena montuosa di Žiar. La vetta più alta è il monte Veľký Fatranský Kriváň - 1709 m. s.l.m.  La regione è spesso soprannominata come "giardino di Turiec" per via dei svariati pittoreschi paesaggi e delle sue bellezze naturali.
La regione di Turiec fin dal Medioevo faceva parte della Curia di Turiec. Dal 1996 incorpora due distretti - Martin e Turčianske Teplice. Circa 115.000 abitanti vivono in 65 comuni e 3 città.
Per gli appassionati della storia e della cultura Turiec è il posto ideale da visitare. In totale, ci sono 231 beni culturali immobili e 222 beni culturali mobili. Tra questi si possono trovare i resti di castelli medievali come Sklabiňa o Zniev o 18 residenze aristocratiche, delle quali menzioniamo almeno quelle a Diviaky, Mošovce, Necpaly, Slovenské Pravno, Turčiansky Peter, Turčianska Štiavnička, etc., e più di 30 chiese. Il cuore della regione è la città di Martin. E' considerato come uno dei luoghi più importanti per la storia della nazione slovacca. Nel 1861 vi è stato firmato il Memorandum della nazione slovacca, nel quale venne stabilito il programma nazionale degli slovacchi. In questo turbolento periodo, due dei primi tre licei slovacchi sono stati fondati proprio sul territorio di Turiec, uno a Martin e l´altro a Kláštor pod Znievom, il che conferma definitivamente il ruolo della regione nella storia della nazione slovacca. Durante la prima metà del 20° secolo, Martin è stato un centro culturale e politico slovacco. Infine, nel 1944, Turiec è divenuto uno dei centri della rivolta armata contro il fascismo chiamata „Slovenské národné povstanie (Rivolta nazionale slovacca)“. Pertanto a Martin ci sono una serie di musei e sale commemorative, che sono strettamente collegati con vari eventi storici, come ad esempio il primo edificio dell´organizzazione Matica Slovenská (l´istituzione slovacca dedicata al supporto degli slovacchi) o il Cimitero nazionale, dove sono sepolti molti famosi personaggi slovacchi. Martin è anche sede di altre numerose istituzioni culturali, come il Museo Nazionale Slovacco, la Galleria di Turiec, il Museo di Martin Benka (famoso pittore slovacco). I lavori di un´altro significativo pittore slovacco sono presentati nella Galleria di Mikuláš Galanda a Turčianske Teplice. I monumenti nazionali la Chiesa di San Martino e la Chiesa di San Ladislav a Necpaly sono state costruite nel 13° secolo, ed in entrambe si trovano affreschi gotici ben conservati. Il Museo del villaggio slovacco vicino a Martin è la più grande vetrina di architettura popolare in Slovacchia e offre ai visitatori un'ottima occasione per conoscere la vita dei nostri antenati.
Turiec è circondato dai parchi nazionali della Veľká a Malá Fatra (Grande e Piccola Fatra) e la sua posizione lo rende un punto di partenza ideale per escursioni a piedi. La rete dei sentieri segnalati e delle piste ciclistiche porta attraverso una bellissima valle, intorno a formazioni naturali protette e riserve o tramite alte creste, da cui si potrà ammirare una magnifica vista panoramica. I viaggiatori potranno trovare ottime strutture per il campeggio nel centro di villeggiatura a Trusalova nei pressi del villaggio di Turany. In inverno, i visitatori possono godere di ottime condizioni di sci a Martinské Holé e a Jasenská dolina.

La regione è famosa come fonte di acqua minerale (Fatra, Budiš) e per le sue sorgenti termali. Le terme a Turčianske Teplice sono tra le più famose e antiche in Slovacchia, la prima menzione scritta degli effetti benefici delle sorgenti locali risale la 1281. Mošovce con le sue piscine termali e un moderno complesso di piscine a Vrútky è una destinazione molto popolare per i turisti. La bellissima natura, le terme e un ottimo servizio creano ottime condizioni di soggiorno sia d'estate che d´inverno.



Bottom navigation


Sekcie


Jazykové verzie webstránky